Actigrip Tosse sciroppo mucolitico 150 ml
Omaggi per
ogni acquisto
Spedizione gratis
oltre 44,90€
Accumula punti
con ogni prodotto

Actigrip Tosse sciroppo mucolitico 150 ml

5,90Prezzo Farmasmile.it

0 out of 5

3 disponibili

Codice Minsan: 041772017. Categoria: .

DENOMINAZIONE
ACTIGRIP TOSSE MUCOLITICO

CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA
Espettoranti, escluse le associazioni con antitosse.

PRINCIPI ATTIVI
Guaifenesina.

ECCIPIENTI
Gomma di xanthan; cloruro di sodio; sodio saccarina; ammonio glicirizzato; sodio benzoato (E211); acido citrico anidro; sodio citrato; macrogol glicerol idrossistearato 40; levomentolo; aroma di lampone F2126 (comprende etanolo, glucosio e fruttosio); caramello (E150) (comprendeglucosio); ponceau 4R (E124); glicerolo; macrogol 1500; propilenglicole; etanolo al 96%; acqua purificata.

INDICAZIONI
Questo prodotto e’ indicato per contribuire a sciogliere catarro e leesigue secrezioni bronchiali associate a tosse grassa, per l’impiego negli adulti e negli adolescenti di eta’ superiore ai 12 anni.

CONTROINDICAZIONI/EFF.SECONDAR
Ipersensibilita’ accertata al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti.

POSOLOGIA
>>Adulti e adolescenti al di sopra dei 12 anni. Per somministrazione orale: 10 ml (200 mg di guaifenesina) 4 volte al giorno. Dose giornaliera massima: 40 ml (800 mg di guaifenesina). Bambini al di sotto dei 12anni: non raccomandato. Anziani: come per gli adulti. Disfunzione epatica/renale: usare cautela in caso di grave insufficienza epatica e renale. Se la tosse persiste da piu’ di 7 giorni, tende a recidivare o e’ accompagnata da febbre, eruzione cutanea o cefalea persistente, consultare un medico.

CONSERVAZIONE
Non conservare a temperatura superiore ai 25 gradi C. Conservare nel contenitore originale al riparo dalla luce.

AVVERTENZE
Questo prodotto non deve essere usato per tosse persistente o cronica,come accade con l’asma, o laddove la tosse sia accompagnata da secrezioni eccessive. Una tosse persistente puo’ essere segno di una condizione seria. Se la tosse persiste da piu’ di 7 giorni, tende a recidivare o e’ accompagnata da febbre, eruzione cutanea o cefalea persistente,consultare un medico. Usare cautela in caso d’impiego del prodotto inpresenza di grave insufficienza renale o epatica. L’uso concomitantedi soppressivi della tosse non e’ raccomandato. I pazienti con rari problemi ereditari di intolleranza al fruttosio o di malassorbimento diglucosio-galattosio non devono assumere questo farmaco. Questo prodotto contiene etanolo a 4,7 vol. % (alcool), vale a dire fino a 400 mg per dose, equivalenti a circa 10 ml di birra o 4 ml di vino per dose di10 ml. Questo puo’ essere dannoso per i soggetti che soffrono di alcolismo. Il contenuto di etanolo deve essere preso in considerazione perle donne in gravidanza o che allattano al seno, per i bambini e i gruppi ad alto rischio come i pazienti con malattia epatica o renale oppure epilessia. Questo prodotto contiene il colorante rosso Ponceau 4R (E124) che puo’ causare reazioni allergiche. Questo prodotto contiene 17,6 mg di sodio per dose di 10 ml. Cio’ deve essere tenuto in considerazione da soggetti che seguono una dieta sodica controllata.

INTERAZIONI
Se le urine vengono raccolte entro 24 ore dall’assunzione di una dosedi questo prodotto, un metabolita della guaifenesina puo’ causare un’interferenza cromatica con le determinazioni di laboratorio dell’acido5-idrossindolacetico urinario (5-HIAA) e dell’acido vanillilmandelico(VMA). Farmaci espettoranti come la guaifenesina non devono essere associati a soppressivi della tosse nel trattamento della tosse stessa, in quanto questa associazione e’ inadeguata e i pazienti possono essereesposti ad effetti collaterali inutili.

EFFETTI INDESIDERATI
Gli effetti indesiderati seguenti possono essere associati all’uso diguaifenesina. Patologie del sistema nervoso: reazioni di ipersensibilita’ (frequenza – non nota). Patologie gastrointestinali: disagio gastrointestinale, nausea, vomito (frequenza – non nota).

GRAVIDANZA E ALLATTAMENTO
Non vi sono informazioni sufficienti relative agli effetti della somministrazione di questo prodotto durante la gravidanza negli esseri umani. Questo prodotto non deve essere usato durante la gravidanza, a menoche il potenziale beneficio del trattamento per la madre superi i possibili rischi per il feto. Non e’ certo se la guaifenesina venga escreta nel latte materno.

Questa scheda è stata redatta utilizzando informazioni fornite dalla ditta produttrice. Si segnala che il packaging dei prodotti è suscettibile a periodici rinnovamenti da parte delle case produttrici, pertanto la foto del prodotto può non essere aggiornata; l'unico dato a cui far riferimento è il codice ministeriale univoco.